Dimora di Fato

Sulla cima del monte sta una scala che si leva verso il cielo, perdendosi tra le nubi.
In cima a questa si dice stia Fato, in perenne mutazione. L'aspetto è irrilevante ed è dato più da chi osserva che non dalla sua essenza... anzi, alla fine, mi verrebbe quasi da dire che egli neppure esiste, o almeno non più dell'aria o della tenue luce del primo mattino...

 

- Il libro degli ospiti di questa dimora -